Germinal (rivista)

Da Anarcopedia.
Jump to navigation Jump to search
Nuvola apps xmag.png Per approfondire, vedi Germinal.

Numerose riviste anarchiche hanno fatto uso del nome Germinal [1] per la loro testata, ispirati dal romanzo di Emile Zola e dall'urlo di libertà pronunciato dall'anarchico Michele Angiolillo poco prima di essere garrotato (20 agosto 1897). Qui di seguito proponiamo un elenco (incompleto, visto l'elevato numero di pubblicazioni che hanno assunto questo nome) dei giornali che storicamente hanno usufruito di questo titolo:

In Brasile

Il 16 marzo 1913 a San Paolo, in Brasile, è pubblicata per la prima volta la rivista in lingua portoghese e italiana «Germinal-La Barricata», che sarà editata sino al 17 agosto dello stesso anno. Diretta da Florentino de Carvalho, si avvalse anche della collaborazione dell'anarchico italiano, Gigi Damiani, che allora si trovava in Brasile.

In Francia

Nel novembre 1904, Georges Bastien fonda il giornale «Germinal». Dopo aver interrotto le pubblicazioni, la rivista ricompare a partire dal 1919 con il sottotitolo «Journal du Peuple» (Giornale del Popolo), poi dall'anno successivo con quello di Organo Comunista libertario della Somme, dell'Oise. In seguito, a partire dal 1925, sono edite anche anche 3 edizioni regionali. Questo importante settimanale, che conterà sulla collaborazione di innumerevoli personalità dell'anarchismo, scomparirà vittima della repressione per riapparire nel 1933, sino alla definitiva interruzione delle pubblicazioni nel 1938 (anno in cui vengono pubblicati sette numeri) [2].

In Italia

Edizione del 1906 di Germinal (זשערמינאל) in yiddish, fondato grazie all'impegno di Rudolf Rocker

A Trieste Germinal nasce come foglio irregolare degli anarchici all'inizio del XX secolo (il 1907 è l'anno di stampa del primo numero). Durante il biennio rosso esce con una decina di numeri, poi durante il fascismo subisce la repressione politica e giudiziaria. Caduto il regime, «Germinal» viene rifondato il 1° maggio 1946 da Umberto Tommasini e dal gruppo Germinal di Trieste, che ancora oggi provvede a stamparlo e a diffonderlo (si veda l'ultimo numero) [3].

In lingua yiddish

Nel 1900 è fondato a Londra un giornale in lingua yiddish, organo della Jewish Anarchist Federation, rivolto agli ebrei anarchici sparsi per il mondo che assume la denominazione di «Germinal». Il giornale è fondato grazie all'attivismo del gruppo di anarchici che ruotano intorno a Rudolf Rocker, attivissimo negli ambiti ebraici nonostante egli non fosse nemmeno ebreo. «Germinal», che sostituì «Arbeter Fraynd» (pubblicato dal 1898 al 1900 e di nuovo dal 1903, anno in cui riprendono le pubblicazioni sotto la direzione di Rudolf Rocker), dopo tre anni interromperà la stampa, salvo poi riprenderla dal 1905 al 1908 [4].

In Messico

In Spagna

  • Nel biennio 1897-1899 è pubblicata in Spagna una rivista letteraria che assume il titolo di «Germinal». Pur essendo una rivista squisitamente letteraria, tra le sue pagine troveranno posto anche alcune traduzioni di articoli e scritti di Bakunin[6].

Negli USA

  • A cura del Gruppo di propaganda anarchica di Chicago, e per merito soprattutto di Umberto Postiglione, il 7 settembre 1913 compare il primo numero di Germinal!.
  • Intorno agli anni 20, nello Stato dell'Illinois, nasce il giornale «Germinal, Organe d'éducation ouvrière et d'émancipation pour les travailleurs français des Etats-Unis» (Organo di educazione operaia e di emancipazione per i lavoratori francesi degli Stati Uniti), di cui si ha documentazione esclusivamente del quinto numero (1 maggio 1922), i cui direttori responsabili sono A. Champion e Félix Clément [8].
  • Nel 1926, a Chicago viene pubblicato in lingua italiana il mensile (poi bimensile) «Germinal», che cesserà le pubblicazioni quattro anni dopo, nel 1930 [9].

Note

  1. Il nome Germinal fa riferimento al romanzo di Emile Zola e rappresenta un mese del calendario rivoluzionario francese, corrispondente all'inizio della primavera. Germinal per Zola è quindi una metafora di rinascita e di nascita dei germogli rivoluzionari. In seguito, il 20 agosto 1897, poco prima di essere garrotato, l'anarchico Michele Angiolillo urlò: «Germinal!». (Questo grido di libertà fu in seguito il nome di centinaia di giornali anarchici sparsi in tutto il mondo).
  2. da "Ephemerides anarchistes"
  3. Germinalonline
  4. da Wikipedia
  5. da "Ephemerides anarchistes"
  6. da "es.Wikipedia"
  7. da Wikipedia
  8. da "Ephemerides anarchistes"
  9. da "Ephemerides anarchistes"

Voci correlate