Marie Vuillemin

Da Anarcopedia.
Jump to navigation Jump to search
Marie Vuillemin

Marie Vuillemin (Mons, Belgio, 11 maggio 1889 -) è stata un'anarchica d'origine belga legata alle vicende della Banda Bonnot. Fu compagna dell'anarchico illegalista Octave Garnier.

Biografia

Nata in Belgio, lascia il marito violento di nome Schoofs e conosce l'illegalista Octave Garnier, che aveva rapinato proprio il café in cui lei lavorava. Lascia il Belgio per la Francia insieme al compagno dopo che questi, in complicità con Jules Bonnot, aveva assassinato l'autista di un'automobile che aveva tentato di rubare. I due si installano nella comunità di Romainville, dove incontrano altri anarchici belgi (tra cui Raymond Callemin, Edouard Carouy) e altri individualisti partigiani dell'illegalismo che formeranno la cosiddetta banda Bonnot.

Octave Garnier partecipa a numerose rapine, alcune delle quali provocheranno anche dei morti. Marie Vuillemin, alias La Belge, non vi partecipa ma viene considerata ugualmente complice dalla gendarmeria francese. Viene arrestata per la prima volta il 21 gennaio 1912, ma si rifiuta di parlare. Nel maggio seguente, durante un altro interrogatorio, Marie si mostrerebbe più loquace e avrebbe facilitato l'individuazione del compagno (morto il 15 maggio 1912 durante l'assalto della polizia e dell'esercito al suo rifugio).

Coinvolta nel processo alla Banda Bonnot, viene assolta da ogni accusa il 27 febbraio 1913 e poi rilasciata.

Voci correlate