Rito

Da Anarcopedia.
link:Category:Da anarchizzare
Questa voce non ha contenuti relativi ad anarchici, all'anarchia o all'anarchismo. Pertanto, la voce deve essere "anarchizzata". Se vorrai migliorare la voce, te ne sarà grata tutta la comunità di Anarchopedia.

Un rito o rituale è una sequenza codificata di comportamenti, di azioni e gesti, spesso avente carattere sacro, teso alla comunicazione tra l'uomo e la divinità . Il rito affonda le sue origini nelle tradizioni primordiali dell'uomo, e si ritrova con forme analoghe in molte civiltà  tra loro lontane nel tempo e nello spazio.

Per quanto le religioni siano piene di riti, essi non sono solo legati alla religione. Il rito è a volte l'attualizzazione, la rappresentazione di un mito.

Rito e religione

In ambito strettamente religioso il rito è considerata l’azione per eccellenza, la quale obbedisce alle norme del diritto divino e stabilisce un vincolo tra l’umanità  e il sacro.

Tipologia

Nelle religioni, soprattutto quelle antiche e primitive, è possibile distinguere alcuni tipi di riti:

  1. Riti propiziatori, che mirano ad attirare la benevolenza degli dèi.
  2. Riti espiatori o di purificazione, che mirano ad eliminare un’impurità  derivante da un’infrazione commessa.
  3. Riti funerari, relativi alle cerimonie dei morti.
  4. Riti agrari, che raggruppano le tre tipologie precedenti, ma che richiedono una classificazione a sé a causa dell’omogeneità  e della frequenza con cui si riscontrano in tutte le religioni di popoli agricoltori.
  5. Riti di passaggio, che accompagnano i cambiamenti di stato individuale (nascita, matrimonio, morte ecc.) o sociale (riti agrari, passaggio dalla pace alla guerra ecc.)

Al di là  di questa classificazione, una tipologia rituale abbastanza comune è il sacrificio.

Modalità 

Esse sono molto numerose e vanno dall’osservanza di certi divieti (es. divieto di mangiare carne durante la quaresima nella religione cristiana o non lavorare il sabato in quella ebraica) all’offerta di sacrifici agli dèi, all’imitazione danzata, cantata ecc. di un’azione (es. la caccia, la guerra ecc.) della quale si vuole assicurare la buona riuscita, fino alla recita simbolica della propria morte e rinascita, come avviene nei riti di iniziazione.

Voci correlate