Felix Likiniano

Da Anarcopedia.
Jump to navigation Jump to search
Felix Likiniano

Felix Likiniano, detto Liki (Eskoriatza, 14 gennaio 1909 - Biarritz, 22 dicembre 1982) è stato un artista e anarchico basco.

Biografia

Militante della Confederación Nacional del Trabajo, prese parte alla guerra civile spagnola partecipando alla difesa della città di San Sebastián (in euskara Donostia) e guidando l'assalto ai depositi d'armi nei quartieri di Loyola. Dopo che San Sebastián cadde nelle mani dei franchisti, partecipò agli ultimi fuochi di resistenza in Aragona e Catalogna.

La vittoria dei militari portò Likiniano a spostarsi in Francia, dove prese parte alla resistenza francese e dalla quale potevaspostarti per partecipare, come molti altri anarchici dell'epoca, al maquis in Euskadi e Catalogna.

Negli anni '60, appoggiò il gruppo armato chiamato Euskadi ta Askatasuna (ETA), del quale disegnò il simbolo dell'ascia e serpente. Il simbolo stava[1] ad indicare l'unione della lotta politica (il serpente, simbolo d'intelligenza) e militare (l'ascia, ovvio simbolo di attacco)[2].

Likiniano tentò sempre di unire anarchismo e nazionalismo basco; il suo lavoro teorico portò alcuni militanti dell'autonomia basca a costituire un'associazione culturale a lui intitolata, che si sciolse nel 2006 per diventare collettivo politico Gatazka.

Fu compagno di vita di Soledad Casilda Hernaéz.

Note

  1. L'ETA ha continuato la lotta armata fino al 2011, anno in cui, con un comunicato video in lingua basca, pose definitivamente fine alla sua esperienza per fare spazio a nuovi modi con cui giungere all'indipendenza basca.
  2. Felix Likiniano, miliciano de la utopía, da Cantabria Libertaria