Libertarismo

Bandiera nera anarchica

Nozione

Con l'espressione libertarismo può indicarsi, genericamente, un atteggiamento libertario (riferibile ad una varietà di dottrine politiche) oppure l'amore della libertà spinto fino all'anarchia.

Il termine fu inventato da Joseph D√©jacque, militante e scrittore anarchico, per evidenziare la distinzione di significato con "liberale". In De l'√ätre-Humain m√Ęle et femelle - Lettre √† P. J. Proudhon, pubblicata nel 1857 a New Orleans. D√©jacque accus√≤ Proudhon di misoginia, definendolo per questo un liberale piuttosto che un libertario. Contro il conservatorismo proudhoniano in materia di libert√† individuali, D√©jacque rivendic√≤ la parit√† dei sessi e la libert√† sessuale degli individui.

Differenze e similitudini tra libertario e anarchico

Come già riportato, anarchico e libertario non sono necessariamente sinonimi: comunemente il libertario è quella persona che simpatizza per gli ideali anarchici e idealizza una società fondata su principi non autoritari. L'anarchico è quel libertario che fonda la propria vita sulla pratica quotidiana, e non solo sulla teoria, dei propri ideali. In sostanza una differenza potrebbe basarsi sulla coerenza mezzi-fini.

Tutti gli anarchici sono libertari ma non necessariamente è vero il contrario.

Altri significati correnti

1 - Ogni teoria (non solo anarchica, ma anche liberale, socialista, radicale ecc.) che esalti o privilegi il valore libertà rispetto a tutto ciò che sembra soffocarla.

2 - Indirizzo politico neoliberale che insiste sull'esigenza di limitare l'intervento dello Stato nella vita pubblica (Hayek, Nozick), in modo da salvaguardare i diritti individuali di libertà (vedi liberalismo).

Voci correlate