CNT-AIT (Francia)

Da Anarcopedia.
Jump to navigation Jump to search
Nuvola apps xmag.png Per approfondire, vedi CNT-AIT.
Logo AIT.
Confédération nationale du travail
Nome ufficiale Confédération nationale du travail
In Italiano Confederazione Nazionale del Lavoro-AIT
Anno di fondazione 1945
Corrente Anarco-sindacalismo
Membro di Associazione Internazionale dei Lavoratori (anarco-sindacalista)
Paese Francia
Sede centrale
Segretario generale
Affiliati 3700-4200 (cifre riferite al 2008)
Sito Web ufficiale www.cnt-ait-fr.org

La CNT francese (Confédération nationale du travail) è un sindacato anarchico francese, fondato per merito dei membri della CGT-SR (Confederazione Generale del Lavoro-Sindacalismo Rivoluzionario) e degli anarco-sindacalisti iberici; il suo nome deriva dalla CNT spagnola.

Storia

La Confédération nationale du travail è stata fondata nel maggio del 1946 dalla FSF (organizzazione in seno della CGT dal 1945 al maggio 1946) composta da militanti della Confederación Nacional del Trabajo in esilio, da membri della CGT-SR e da svariate altre realtà .

La CNT resta un movimento più o meno gruppuscolare fino agli anni 1990. Durante questo periodo il numero degli attivisti non supera il qualche centinaio di persone; una scissione e un'esclusione caratterizzano questa fase:

  • La scissione, che ha avuto luogo per ragioni legate all'evoluzione della situazione politica in Spagna (morte di Franco, transizione democraticaecc.), viene detta della tour d'Auvergne (dal nome della strada dove si trovano i loro locali).
  • L'esclusione si verifica durante il triennio 1993/ 96, e ha fatto seguito ad una divergenza sulla partecipazione alle elezioni professionali. Una parte della CNT era profondamente legata ai principi dell'AIT, che escludeva la partecipazione alle elezioni professionali. L'altra parte vedeva la non-partecipazione come un dogma negativo per il sindacalismo, soprattutto nelle aziende dove la lotta anti-padronale è difficoltosa; questa fazione della CNT è stata poi esclusa dall'organizzazione per mancato rispetto dei principi statutari.
Bandiera della CNT-AIT.

Questa divergenza tattica ha comportato l'esclusione della fazione pro-elezioni durante il congresso della CNT a Madrid nel 1996, ma non senza contestazioni. Infatti il voto è stato qualificato da parte degli esclusi come "antidemocratico" (poche sezioni presenti al voto e differenza risicata). Alla fine, la parte della CNT rimasta in seno all'AIT, ha tenuto l'acronimo "CNT-AIT", mentre i fuoriusciti hanno dato vita ad un gruppo denominato CNT-Vignoles (dal nome della strada dove si trova la sua sede a Parigi) o CNT-f (dal nome del suo dominio Internet).

La CNT-AIT, piuttosto che sviluppare lotte particolarizzate, sviluppa un approccio olistico, cercando di collegare tra loro le varie lotte su cui è impegnata. Pertanto, la CNT-AIT, lotta contro qualsiasi nazionalismo, tenendo sempre in considerazione principale gli interessi degli sfruttati, rifiutando quindi ogni forma di interclassismo, che è invece tanto cara alla borghesia.

Voci correlate

Collegamenti esterni