Encyclopédie anarchiste

Da Anarcopedia.
Jump to navigation Jump to search

L'Encyclopédie anarchiste («Enciclopedia anarchica») è un'enciclopedia anarchica iniziata dal libertario francese Sébastien Faure, tra il 1925 e il 1934, pubblicata in quattro volumi. Dal 2010 l'enciclopedia anarchica è anche online.

Il progetto generale

Il progetto iniziale consisteva in cinque parti :

  1. un dizionario anarchico
  2. la storia del pensiero e dell'azione anarchica
  3. le biografie dei militanti e dei pensatori
  4. le biografie degli individualità che hanno contributo con le loor opere all'emancipazione umana
  5. un catalogo dei libri e delle riviste anarchiche

Fedelmente alla linea anarchica sintetista di Faure, l'enciclopedia intendeva raggruppare tutte le tendenze libertarie. Si avvalse della collaborazione di centinaia di collaboratori, tra i quali, oltre a Sébastien Faure, Luigi Bertoni, Pierre Besnard, Émile Armand, Han Ryner, Augustin Souchy, Max Nettlau, Voline, Aristide Lapeyre, Hem Dayecc.

Solo la prima parte del progetto, in quattro volumi, consistente in 2893 pagine, fu pubblicata l'8 dicembre 1934 nella stamperia dell'editore E. Rivet di Limoges.

Esiste una traduzione in spagnolo, con contenuto ampliato, pubblicata in due volumi (negli anni 1972 e 1984 rispettivamente), con il titolo di Enciclopedia anarquista, per merito del lavoro svolto dal gruppo Tierra y Libertad del Messico.

Il progetto di digitalizzazione

L'"Enciclopedia anarchica" è stata, a partire dal 2010, digitalizzata e posta in rete su un apposito sito web da cui è possibile la consultazione on line grazie ad motore di ricerca.

Il lavoro è stato possibile grazie alla collaborazione dei militanti della Fédération Anarchiste e di molti simpatizzanti.

Bibliografia

Voci correlate

Collegamenti esterni