Adolphe Assi

Adolphe Alphonse Assi

Adolphe Alphonse Assi (Roubaix, Nord-Pas-de-Calais, Francia, 27 aprile 1841 - Nouméa, Nuova Caledonia, 8 febbraio 1886), fu un militante della Comune di Parigi.

Biografia

Operaio meccanico, si arruola volontario nell'esercito francese combattendo contro gli Austriaci nella campagna d'Italia nel 1859. Tornato in Francia, lavora alle acciaierie Schneider di Le Creusot ed è tra gli organizzatori degli scioperi del gennaio 1870. Per questo motivo è licenziato e poi arrestato il 1° maggio come sospetto internazionalista. Assolto al processo, nel settembre è ufficiale della Guardia nazionale durante l'assedio di Parigi e delegato al Comitato centrale della Guardia.

Quando l'assedio si conclude e Parigi deve far fronte al governo reazionario di Thiers, Assi viene nominato comandante del 67° battaglione e il 18 marzo 1871 è governatore dell'Hôtel de Ville. Fa parte dal 26 marzo del Consiglio della Comune, occupandosi degli armamenti. Fatto prigioniero dai versagliesi il 21 maggio, il 2 settembre è condannato alla deportazione nell'isola di Nouméa, in Nuova Caledonia, dove sceglie di restare anche dopo l'amnistia, sopraggiunta nel luglio del 1880, e vi muore sei anni dopo.

Bibliografia

  • Bernard Noël, Dictionnaire de la Commune, Paris, Flammarion, 1978