Samuel Edward Konkin III

Da Anarcopedia.
Jump to navigation Jump to search
Già allo sguardo: Samuel Edward Konkin III (SEK3), Jeff Riggenbach e Mike Mayakis

Samuel Edward Konkin III (Saskatchewan, Canada, 8 luglio 1947-Los Angeles, 23 febbraio 2004) è stato un agorista pseudo-anarchico statunitense.

Biografia

Samuel Edward Konkin III (nato l'8 luglio 1947) è stato un economista statunitense, pseudoanarchico, filosofo politico ideatore dell'agorismo, una corrente di pensiero all'interno del mondo libertarian e autore del The New Libertarian Manifesto.

La sua famiglia si trasferì ad Alberta, mentre era ancora un ragazzo, crescendo intorno a Edmonton. Si laurea all'University of Alberta con lode, nel 1968. Successivamente raggiunge l'University of Wisconsin per iniziare gli studi universitari in Chimica, grande fan di fantascienza amava le opere di Robert A. Heinlein, anche per questa sua passione la sua casa venne rinominata Anarcho-Village.

In The New Libertarian Manifesto descrisse il processo che secondo lui avrebbe portato alla creazione di una società libertaria. Sempre più gente perderà fiducia nelle istituzioni statali per poi spostare l'intera economia nel mercato nero e nel mercato grigio, dove non eisterà la regolamentazione e la burocrazia statale. Per descrivere questo processo Konkin utilizzò il termine counter-establishment economics. Nell'introduzione al The New Libertarian Manifesto ha dichiarato di ritenere maggiormente influenti per il suo pensiero economisti come Murray N. Rothbard, Robert LeFevre e Ludwig von Mises (economisti anarco-capitalisti).

Sam è autore di numerose pubblicazioni tra le quali: New isolationist, Strategy of the New Alliance Libertarian, The Smart Set & Notes Libertarian Calendario, New Libertarian, ecc. a cui hanno partecipato alcuni tra i massimi esponenti delle teorie economiche anarco-capitaliste: Robert Anton Wilson, James J. Martin, Wendy McElroy, Murray Rothbard, Jeffrey Rogers Hummel, Sharon Presley, Robert Lefevre, Eric Scott Royce, George H. Smith. In un movimento (tra gli anni '70 e '80), in cui il frazionismo è stato più virulento di quello di oggi, Sam ha perseguito una politica di fermezza per dar voce ad ogni fazione libertaria.

Nel suo ultimo saggio al New Libertarian ha omaggiato la fantascienza e in special modo lo scrittore statunitense Robert Anson Heinlein. Sam è stato considerato leader del "moderno" movimento libertario, si è spento il 23 febbraio 2004, all'età di 56 anni, nella sua casa a Los Angeles, per cause naturali. Ha inoltre avuto un figlio, Samuel Edward Konkin IV, amico di famiglia di J. Neil Schulman e conosciuto per la sua passione verso il punk rock".

Konkin è considerato dal movimento anarchico uno pseudo-anarchico per le sue teorie economiche, ma è inoltre è stato molto criticato per la sua difesa del revisionismo storico. Nonostante sostenga di non concordare sul revisionismo dell'Olocausto, si è espresso in difesa dell'Institute for Historical Review, una controversa organizzazione revisionista della destra statunitense, per via degli attacchi che questo istituto riceve che minerebbero la sua libertà di pensiero. Per questa sua posizione ha ricevuto critiche molte dure da parte di Ulrike Heider, nell'opera Anarchism: Left, Right, and Green[1].

Samuel Edward Konkin III è deceduto a Los Angeles il 23 febbraio 2004.

Voci correlate

Note

  1. Heider, Ulrike. Anarchism: Left, Right, and Green, 1994