Pierre Bayle

Da Anarcopedia.
Versione del 13 giu 2021 alle 15:21 di K2 (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search
Pierre Bayle

Pierre Bayle (Carla-Bayle, 18 novembre 1647 – Rotterdam, 28 dicembre 1706) è stato un filosofo libertino, scrittore ed enciclopedista francese.

Biografia

Secondo figlio di un pastore protestante, entrò nel 1669 in un collegio gesuita a Tolosa e si convertì al cattolicesimo che abiurò un anno e mezzo dopo tornando a essere protestante. Decide di esiliarsi a Ginevra dove intraprende degli studi di teologia e di filosofia da cui avrà modo di conoscere il pensiero di Descartes. Farà ritorno in Francia nel 1675 dove sostenuto da alcune autorità culturali insegnerà storia e filosofia all'Accademia di Sedan. Quando L'accademia verrà fatta chiudere da Luigi XIV, Pierre Bayle si esilierà nelle Province Unite a Rotterdam, dove acquisirà una certa notorietà grazie al suo scritto Lettera sulla cometa in cui denuncerà l'atteggiamento superstizioso elaborando contestualmente il concetto dell'ateo virtuoso.

Nel 1684, pubblicherà Nouvelles de la Répubblique des Lettres, un giornale di critica letteraria, storica e filosofica che avrà un grande successo in Europa, in cui Bayle recensirà le più importanti opere edite ai suoi tempi unendo alla sua vasta erudizione uno stile limpido ed un'esposizione semplice ma non superficiale e ricca di informazioni critiche.

Dopo la revocazione dell'editto di Nantes, Bayle redigerà, dopo aver saputo della morte in prigione di suo fratello che aveva rifiutato di abiurare la sua fede, un'altra celebre opera Commentaire philosophique sur ces paroles de Jésus-Christ: ‘Contrains-les d'entrer' («Commento su queste parole di Gesù Cristo: ‘Costringeteli a entrare'»), in cui denuncerà l'intolleranza di tutte le religioni spronando ad una loro reciproca riappacificazione e anche neo confronti della fede islamica e quella ebraica quanto verso lo stesso ateismo. I suoi avversari ideologici però riusciranno a farlo rimuovere dalla cattedra nel 1693. La cosa non disturba però Bayle che all'epoca è impegnato a redarre il suo Dictionnaire historique et critique («Dizionario storico critico»), opera che lo renderà un'autorità in materia storico filosofica molto a lungo e che è considerato un lavoro precursore della “Encyclopédie” illuminista.

Bayle trascorerà il resto della sua vita a perfezionare il testo del suo Dizionario e difenderlo dalle varie critiche rivoltegli dai diversi avversari.

Voci correlate

Collegamenti esterni